SEMINARI FORMATIVI GRATUITI IN COLLABORAZIONE CON REGIONE PIEMONTE, UNIVERSITÀ DI TORINO ED AICQ PIEMONTE

12 maggio 2010

Programma di seminari formativi per lo sviluppo della qualità delle imprese ricettive piemontesi – Seconda Edizione

Premessa

Nel 2009, in collaborazione con la ns. Associazione, la Regione Piemonte ha avviato operativamente nei ns. territori, nell’ambito delle strategie di sostegno allo sviluppo del settore turistico regionale, una linea di intervento mirata al miglioramento della qualità delle imprese ricettive.
In quest’ambito la Regione affidò alla Facoltà di Economia dell’Università di Torino, con il supporto specialistico dell’AICQ Piemontese, la realizzazione di un piano per lo svolgimento di seminari formativi aperto a tutte le imprese alberghiere ed extra alberghiere..
Questo piano ha inteso di dare supporto al miglioramento qualitativo delle imprese piemontesi ed è, in particolare, propedeutico ad un estensivo ottenimento del marchio “Q
Ospitalità Italiana” del Sistema Camerale italiano.
Nel 2009 hanno aderito al programma 131 imprese con la partecipazione di circa 270 persone. L’indice di soddisfazione riscontrato è stato molto positivo.
A fronte quindi del grande interesse dimostrato dalle strutture al progetto formativo, è stata raccolta l’indicazione della ns. Associazione di dare seguito all’iniziativa offrendo l’opportunità di aderire al programma anche alle imprese ricettive che non hanno potuto partecipare alla prima edizione.

Obiettivi
Con l’offerta, gratuita, di seminari la Regione Piemonte si prefigge lo scopo di sviluppare un’immagine caratteristica e uniforme di eccellenza dell’ospitalità piemontese, fondata su elevati standard professionali.
Piace anche a noi ritenere, insieme alla Regione, che le occasioni di incontro dei seminari, organizzati per provincia, offriranno la rara opportunità di uno scambio tra gli operatori per la condivisione di valori comuni di qualità e di identità di territorio. È inoltre da evidenziare come l’adesione al programma debba muovere dalla condivisione degli obiettivi in ottica territoriale e non solo di utilizzo specifico all’interno della singola impresa.  
Il target di utenza è rappresentato in primis dal management delle imprese, con approfondimenti specialistici per gli addetti operativi, aperto pertanto non solo ai titolari e direttori ma anche agli addetti al Front office, ecc.

Articolazione del programma      (riportato in calce)
Il programma è strutturato in due seminari introduttivi e dieci seminari di approfondimento tematico.
  1. Due seminari introduttivi propongono l’inquadramento delle problematiche e soluzioni generali per una organizzazione e gestione di qualità di strutture e servizio.
I temi trattati offrono una panoramica
·Ci si attende in sintesi una maturazione culturale diffusa che apra le vie agli approfondimenti del successivo ciclo specialistico e che incoraggi atteggiamenti di confronto e ricerca di obiettivi comuni di territorio.
È evidentemente essenziale che i partecipanti a questi seminari siano soprattutto i  manager delle imprese.
  1. Dieci seminari tematici mantengono come riferimento il management, ma, entrando nel merito della gestione operativa, assumono una connotazione anche di addestramento, estendendo quindi la partecipazione agli addetti operativi senior.
Obiettivo comune sarà, per quanto possibile, di mettere in grado i partecipanti di applicare, con gli opportuni adattamenti, le indicazioni operative ricevute. 
Per ciascuno dei seminari, la didattica si basa su modelli applicabili, dimostrazioni pratiche, testimonianze ed esercitazioni. Per quanto possibile saranno organizzate anche visite e incontri di scambio.
La qualità si associa a modelli, metodi e procedure e ai relativi sistemi di controllo. Anche sulla base del know-how disponibile in AICQ Piemontese, possono essere resi disponibili standard di eccellenza, che la singola impresa può interpretare ed utilizzare per la propria gestione.
Il tema nodale è rappresentato dalla qualità del servizio, ma particolare rilevanza viene data al marketing sia attraverso un efficace utilizzo del WEB sia come capacità di organizzare e gestire la comunicazione con il mondo dell’informazione.
Ad integrazione, per le strutture che dispongono di ristorante, sono previste due sessioni su servizio e cucina di qualità e su efficienza di gestione del reparto.
Infine, come nuovo inserimento rispetto alla prima edizione, sono inseriti nel programma:
·Il programma intende mettere a disposizione degli aderenti la competenza e l’esperienza di docenti universitari e di professionisti che hanno operato sul campo in situazioni di eccellenza, offrendo quindi contemporaneamente teoria e testimonianza operativa e occasione di scambio.
Si prevede la collaborazione operativa dell’AICQ Piemontese, che garantirà la messa a disposizione delle adeguate competenze e professionalità, consolidate da numerose applicazioni in ambito regionale.
Obiettivo dei seminari tematici sarà, per quanto possibile, di mettere in grado i partecipanti di applicare, con gli opportuni adattamenti, le indicazioni operative ricevute. 

Modalità di erogazione
Il progetto prevede in linea di massima l’erogazione dell’intero ciclo di seminari nell’arco del biennio, secondo una pianificazione da concordare con Federalberghi e le strutture sue associate. Obiettivo di impegno è di 90 seminari entro il biennio 2010/2011.
L’aula è ipotizzata per un totale tra 12 e 20 persone e ogni seminario è concentrato nell’intero pomeriggio (circa 4,5 ore).
Inoltre si prevedono circa 30 valutazioni della qualità del servizio da parte di mystery client. La selezione degli hotel sarà a fronte di candidature volontarie e con criteri da definire. Nella valutazione del budget si fa l’ipotesi che il soggiorno non venga addebitato.
Adesione
Con il coordinamento della ns. Associazione sarà data opportuna informazione alle imprese alberghiere ed extra alberghiere associate. L’adesione, gratuita e volontaria, sarà formalmente raccolta tramite apposita scheda - allegata (disponibile anche in Segreteria Federalberghi) e comporterà l’impegno alla partecipazione attiva e responsabile all’iniziativa.
Ora chiediamo – in via preliminare – di formulare il Vs. interesse ai SEMINARI GRATUITI che andremo ad organizzare e di fornirci indicazioni non solo di quali argomenti del programma proposto dei seminari tematici raccolgono il Vs. interesse ma anche il periodo in cui volete che questi corsi vengano tenuti, tenendo presente che per questo autunno 2010 per le strutture del VCO sono già in programmazione i corsi obbligatori 626/94 (Corsi primo socc. Az., Corso per RSPP, ecc.) in collaborazione con EBTurismo Vco.
La Regione Piemonte, AicQ Piemontese e la  Facoltà di Economia dell’Università di Torino si rendono disponibili ad organizzare i seminari da fin da subito, partendo dalla fine di giugno/inizi luglio 2010, salvo diverse indicazioni da parte delle strutture aderenti.

Ringraziando anticipatamente per l’attenzione e la collaborazione che andrete a prestare, rimanendo in attesa delle Vs. indicazioni da inoltrare alla Regione.

Allegato

 

Seminari formativi rivolti alle Imprese ricettive piemontesi


Seminari introduttivi


La qualità nell'impresa turistica e il ruolo delle politiche regionali

  • o Programma:
  • Le politiche regionali per la qualità del turismo
  • Le politiche regionali per la qualità nell'impresa turistica
  • I sistemi di gestione per la qualità nelle organizzazioni di impresa
  • Le specificità del sistema turismo
  • Modelli organizzativi
  • Strumenti e metodi
  • o Destinatari: Responsabili di strutture ricettive, di associazioni di categoria, di marketing

 Standard qualitativi nei processi operativi e gestionali dell'impresa turistica

  • o Programma:
  • Il benchmarking
  • Come mettere sotto controllo le prestazioni
  • La gestione per obiettivi
  • Esempi di standard
  • Gestione privacy
  • o Destinatari: Responsabili di strutture ricettive, di associazioni di categoria

Seminari tematici


La qualità nell'impresa alberghiera

  • o Programma:
  • La qualità dell'offerta
  • La qualità nel servizio
  • Il soggiorno e il marketing interno
  • La politica tariffaria
  • L'accessibilità
  • o Destinatari: Direttori d'albergo

 La qualità attraverso standard, procedure e ruoli operativi

  • o Programma:
  • Modelli e metodi per organizzare i servizi della propria azienda alberghiera, dalla prenotazione, all'accoglienza, ­ al soggiorno e al marketing interno, ­ alla partenza
  • o Destinatari: Direttori d'albergo, addetti al ricevimento e al servizio

 La qualità nel servizio ristorativo

  • o Programma:
  • Le tecnologie e le tecniche di base in cucina
  • Prodotti locali e piatti tipici
  • Preparazione e presentazione (servizio di cucina)
  • o Destinatari: Cuochi e responsabili servizio ristorativi

 WEB marketing

  • o Programma:
  • Sfruttare lo strumento WEB in maniera strategica ed efficace a livello sia commerciale, sia di marketing
  • Preparare ed implementare le procedure per lo sviluppo di un piano commerciale e di gestione del cliente internet
  • Conoscere le interazioni tra GDS, Portali e Hotel WEB, al fine di aumentare le prenotazioni dirette da website
  • o Destinatari: Direttori d'albergo, marketing manager

 Il turista: aspettative, motivazioni, comportamenti

  • o Programma:
  • Il turista come consumatore esperienziale
  • Riconoscere le aspettative per migliorare l'offerta
  • Segni, marker e oggetti come beni di consumo turistico
  • Dal servizio turistico al prodotto turistico
  • Breve analisi di alcune tipologie di consumatori-turisti
  • o Destinatari: Responsabili di strutture ricettive, responsabili commerciali di struttura e marketing manager

Marketing communication

I rapporti con i media, l'organizzazione e la gestione dell'ufficio stampa e la costruzione di un piano di comunicazione efficace

  • o Programma:
  • L'immagine aziendale: Corporate image, immagine istituzionale e di prodotto
  • Le relazioni con i giornalisti ed i media: definizione e gestione
  • Gli strumenti operativi: Il comunicato stampa; la conferenza stampa; l'intervista; il press brief; il silenzio stampa, gestione mailing list, come misurare i risultati delle azioni
  • La Comunicazione internet e press kit
  • Case history ed alcuni consigli
  • Esercitazione pratica: Presentazione di un caso da parte dei partecipanti relativo a notizie istituzionali, di prodotto e gestione globale di una emergenza dal punto di vista della comunicazione
  • o Destinatari: Responsabili di strutture ricettive, di associazioni di categoria, responsabili commerciali di struttura e marketing manager

L' organizzazione e il controllo nel reparto "Food & Beverage"

  • o Programma
  • Standard dei servizi e accoglienza nel reparto Sala e Banchetti
  • Standard e Procedure nel reparto Cucina
  • "Menu engineering": l'organizzazione dei menù, analisi delle vendite, i metodi e parametri per individuare i piatti "forti" da valorizzare, i piatti "deboli" e quelli da eliminare.
  • La politica tariffaria dei "prodotti"
  • Budget, controllo e analisi dei costi/ricavi. (Break even point dei servizi ristorativi, Food Cost - RevPASH: parametro per conoscere l'incasso ottimale del reparto considerando gli "spazi" o coperti e l'orario d'apertura dei servizi)
  • o Destinatari: Responsabili di servizi ristorativi, acquisti, gestori e direttori albergo

La comunicazione assertiva nelle problematiche aziendali alberghiere

  • o Programma:
  • La capacità di utilizzare in ogni contesto, capacità relazionali e di comunicazione che rendano delle reazioni positive e riducano le negative.
  • Saper comunicare i propri pensieri in maniera chiara e diretta, rispettando e considerando i diritti dei nostri interlocutori.
  • Tecniche e caratteristiche dello stile assertivo nella "gestione" dei propri collaboratori
  • La corretta "gestione dei reclami"
  • Destinatari: Leader professionali operanti a contatto con gli ospiti

 Housekeeping

 o Programma:

  • Si affronta il tema dell'eccellenza qualitativa applicata nell'organizzazione e alle tematiche dei servizi nel reparto "piani/camere", pulizia e cura degli Ospiti.
  • Standard e procedure nel reparto "housekeeping"
  • Tecniche e nozioni di "Leadership" (la corretta gestione dei propri collaboratori)
  • o Destinatari:Governanti, responsabili e addetti al servizio piani

 Valutazione dei servizi - Standard di controllo

  • o Programma:
  • Check list per analisi e autovalutazione sui servizi di:
  • ­ prenotazione, accoglienza, comunicazione, offerta camera, soggiorno,
  • ­ strutture e servizi congressuali,
  • ­ ristorazione,
  • ­ la camera e la pulizia,
  • ­ la gestione dei reclami, ­ cultura, tradizioni locali e promozione del 
  • territorio,
  • ­ struttura ed attrezzature,
  • ­ sicurezza e sensibilità ambientale
  • o Destinatari
  • Direttori d'albergo, manager servizi

Al seminario ed anche come test di risultato del ciclo di formazione, fa seguito, come opzione per un numero limitato e selezionato di strutture, la visita di un Mystery Client per una valutazione della qualità e per un supporto al miglioramento.


« Torna all elenco completo


STRUTTURE RECETTIVE

 » Tipologia



 » Zona



 » Località



 » Stelle



 I NOSTRI PARTNERS

 

 



Accoglienza Sicura - Safe Hospitality

Accoglienza Sicura - Safe Hospitality

Federalberghi ha realizzato un marchio e un set di strumenti per la comunicazione, che le aziende possono utilizzare per sottolineare l’attenzione dedicata alla tutela della salute degli ospiti e dei collaboratori e per rammentare a tutti le precauzioni da adottare al fine di svolgere in sicurezza le normali attività quotidiane.

I vari strumenti possono essere utilizzati in molti modi: l’affissione, la proiezione sugli schermi presenti nella hall e negli altri spazi comuni, il sito internet della struttura ricettiva, le televisioni in camera, la posta elettronica, i sistemi di messaggistica, i social network, etc.

SCARICA IL MATERIALE


Formazione Gratuita